Saltare al contenuto
Cinellen,  Percussionbecken, Orchesterbecken
Risultato dell’esercizio 2021 – solidità finanziaria nell’interesse degli assicurati
Utile di CHF 13.3 milioni, crescita dei premi dell’1.8 percento e incremento del capitale proprio
Pubblicazione 20.04.2022

Grazie al successo dell’esercizio 2021 Pax si dimostra un partner affidabile per la sua clientela e per i broker. Pax ha continuato ad ampliare la gamma dei suoi servizi e delle offerte, migliorando ulteriormente la qualità delle prestazioni. Ha raggiunto un utile di CHF 13.3 milioni e ha incrementato il capitale proprio portandolo a CHF 710 milioni. In un mercato in fase di contrazione, i premi lordi sono cresciuti del 2 percento circa. Seguendo i suoi principi di organizzazione cooperativa, Pax prosegue anche la sua consolidata politica delle eccedenze. CHF 17 milioni sono pertanto affluiti nel fondo delle eccedenze, mentre agli assicurati sono stati distribuiti CHF 15.1 milioni di eccedenze per il 2021.

Il risultato soddisfacente è da attribuire al buon andamento dell’attività assicurativa, a un maggiore rendimento degli investimenti rispetto all’anno precedente ed al contributo sostanziale agli utili fornito dalla Pax Asset Management. Le persone assicurate e i broker hanno avuto a disposizione nuove offerte, nuove prestazioni di consulenza e servizi di alta qualità.

Anche nel 2021 Pax ha affrontato con successo le sfide imposte dalla pandemia e, nonostante la situazione ancora difficile, ha potuto offrire un’assistenza costante e senza limitazioni alla sua clientela e ai partner di distribuzione.

Forte crescita dei nuovi contratti di previdenza privata
Nell’ambito dei nuovi contratti di previdenza privata Pax ha confermato la crescita marcata dell’anno scorso, riuscendo persino a superarla con un volume dei premi di CHF 43.4 milioni, il che corrisponde a una crescita del 37 percento. Questo incremento è dovuto all’aumento delle vendite, in particolare dei prodotti legati a quote di fondi, che convincono con le loro prestazioni interessanti. Le persone assicurate con LifeStar, ad esempio, godono di un’altissima flessibilità, grazie alla quale possono adattare perfettamente l’offerta alle loro esigenze. Altrettanto positivo è stato lo sviluppo del mix di premi nei nuovi contratti. La quota delle assicurazioni di previdenza legate a fondi è aumentata, passando dal 39 percento dell’anno scorso al 48 percento. Come conseguenza del buon risultato dei nuovi contratti, anche i premi lordi sono cresciuti di circa il sette percento, raggiungendo CHF 375.8 milioni.

Un’assicurazione in caso d’incapacità di guadagno e in caso di decesso viene offerta sulla piattaforma EmmaLife, che nel 2021 è stata arricchita gradualmente con contenuti interessanti, tra cui un calcolatore dei premi e una funzione chat.  Ed ora, grazie alla firma elettronica, è possibile stipulare l’assicurazione in caso di decesso in modo interamente digitale.

Evoluzione dei premi nella previdenza professionale
Nella previdenza professionale il volume dei nuovi premi è stato piuttosto contenuto, attestandosi sui CHF 5.9 milioni. Questo risultato è da ricondurre, da una parte, alla situazione resa incerta dalla pandemia da coronavirus, con un minor numero di fondazioni di nuove ditte e meno richieste di soluzioni per la previdenza professionale. D’altra parte, ciò rispecchia anche la strategia di Pax che, in un contesto caratterizzato da condizioni che non corrispondono più alla realtà economica del Paese, ha scelto di mirare a una crescita selettiva, per garantire la redditività del portafoglio. I premi lordi sono diminuiti di circa il 2 percento, scendendo a CHF 436 milioni, soprattutto come conseguenza del numero contenuto di nuovi contratti e del calo dei premi unici.

Nel 2021 Pax ha lanciato un nuovo modello di previdenza, unico nel suo genere. Pax DuoStar combina i vantaggi di un’assicurazione completa con i pregi di una soluzione parzialmente autonoma. A questo scopo è stata creata la Fondazione collettiva Balance che ha iniziato la sua attività operativa stipulando i primi contratti validi dal 1.1.2022.

Pax Asset Management SA con un contributo sostanziale al risultato
La Pax Asset Management, una società affiliata al 100 percento della Pax Holding, può vantare un risultato d’esercizio positivo. Il patrimonio amministrato è aumentato da circa CHF 8.5 miliardi nel 2020 a circa CHF 9 miliardi nel 2021 e il portafoglio degli immobili per la Pax Assicurazioni è stato notevolmente ampliato con oggetti in ottime posizioni. La Pax Asset Management fornisce un contributo importante al risultato finanziario del Gruppo Pax e, quindi, al rafforzamento della struttura degli utili del Gruppo. Inoltre, l’inclusione degli investimenti finanziari collettivi permette di risparmiare sui costi, e gli assicurati approfittano di offerte più convenienti grazie alla riduzione delle spese.

Partecipazioni e collaborazioni
Nel 2021 la Pax Holding ha aumentato al 49.1 percento la propria partecipazione nella Simpego Versicherungen SA. Questa impresa attualmente offre, oltre alle assicurazioni per veicoli, anche assicurazioni della mobilia domestica, di stabili e della responsabilità civile, tutte online e con modalità che permettono di stipulare i contratti in modo semplice e comodo. Con questa partecipazione Pax riconferma una partnership strategica che apporta ulteriori fonti di guadagno nel medio periodo e in un settore meno dipendente dai tassi d’interesse, e rappresenta un canale d’accesso in più all’attività assicurativa online. In aggiunta, Pax ha ampliato le sue attività di collaborazione, raggiungendo così nuovi segmenti di clientela. Pax è presente, ad esempio, sulle piattaforme HypoPlus e Credex con le sue ipoteche e ha avviato una collaborazione con la banca privata Piguet Galland nel ramo bancassicurativo.

Contatto

La ringraziamo dell’interesse manifestato per Pax. In caso di domande non esiti a rivolgersi all’ufficio stampa di Pax.
Contatto generale

info@pax.ch
+41 61 277 66 66

Lunedì a venerdì
08:00 – 12:00 ore
13:00 – 17:00 ore
Contatto per i media

andreas.kiry@pax.ch
Andreas Kiry
Responsabile Comunicazione aziendale