Saltare al contenuto

Come provvedere alla vecchiaia come donna mentre lavora a tempo parziale

3 consigli contro la povertà tra le donne in età avanzata
Ci penserà sicuramente mio marito! Molte donne in Svizzera sembrano ancora pensarla così. Ma il conto arriverà al più tardi al momento del pensionamento. Molte donne non hanno risparmiato abbastanza nella loro previdenza: il congedo di maternità, il lavoro a tempo parziale e il lavoro di cura non retribuito portano alla povertà in età avanzata.
Donne e previdenza di vecchiaia: è un tema importante in Svizzera. Le donne risparmiano infatti più di un terzo in meno degli uomini nella previdenza per la vecchiaia. Questo si riflette in età avanzata con problemi finanziari. Particolarmente colpite sono le donne che si prendono cura della famiglia e riducono il proprio impegno lavorativo. Cosa accade con la previdenza di vecchiaia?

Povertà di vecchiaia tra le donne

La povertà di vecchiaia tra le donne è un grande tabù in Svizzera. Ma la realtà è che le pensioni delle donne sono notevolmente inferiori a quelle degli uomini. Ciò non è dovuto solo alla differenza salariale tra uomini e donne in Svizzera. 

Divario pensionistico di genere in Svizzera

Il divario pensionistico di genere in Svizzera è un vero problema: in media le donne percepiscono meno di due terzi della rendita degli uomini. Da un lato, ciò è dovuto al fatto che le donne lavorano e guadagnano meno. Dall’altro, spesso non investono i loro soldi.

La separazione come trappola della povertà
Dopo il divorzio o la separazione dal coniuge sorgono spesso problemi finanziari: più di una pensionata divorziata su quattro in Svizzera dipende dalle prestazioni complementari dell’AVS. Il lavoro familiare non retribuito, i congedi di maternità e il lavoro part-time hanno conseguenze negative. Tuttavia, ci sono soluzioni alla povertà di vecchiaia.

Colmare le lacune con la giusta pianificazione
La gestione del denaro è tuttora una sfida per molte donne. Quasi un terzo delle donne trascura la propria previdenza finanziaria, mentre ciò accade solo al dieci percento degli uomini. Anche le donne con reddito disponibile spesso lo lasciano semplicemente sul conto di risparmio invece di investirlo con profitto. Con la giusta pianificazione, può evitare lacune previdenziali.

Capire la finanza
Molte donne pensano di non avere competenze finanziarie. Anche Lei la pensa così? Chieda consiglio a consulenti finanziarie specializzate per donne o partecipi a un corso: i seminari per donne su questioni finanziarie sono disponibili presso la Frauenzentrale, il centro dedicato alle donne. E ricordi: trasmetta le Sue conoscenze ai figli

Die Braut versucht den Motorschaden zu reparieren

Consiglio 1: determini la Sua situazione

La povertà di vecchiaia fa paura. Ma è Lei ad avere il controllo della Sua situazione finanziaria. Se ha un convivente e dei figli, dovrebbe assolutamente discutere il tema della previdenza per la vecchiaia per tempo. 

Lavoro a tempo parziale

In Svizzera, molte più donne che uomini lavorano a tempo parziale. Non appena nascono i figli, le coppie moderne spesso cadono in vecchi modelli: l’uomo diventa il principale capofamiglia, mentre la donna si prende cura della casa e dei bambini. Tuttavia, il lavoro a tempo parziale ha un impatto sulla pensione e sull’importo della pensione. 

Donne e carriera
Un lavoro part-time spesso impedisce ulteriori passaggi di carriera. Faccia dei piani finanziari con il Suo convivente prima di avere figli. Perché le donne in posizioni dirigenziali sono una quota minoritaria? La maggior parte delle aziende svizzere non è aperta a offrire posizioni dirigenziali part-time o con condivisione del lavoro. 

Distribuire equamente il lavoro a tempo parziale
Le donne ben qualificate e nel fiore degli anni vengono lasciate indietro o addirittura retrocesse quando si tratta di promozioni. Le donne dovrebbero quindi rimanere almeno per il 50 percento nella vita professionale e continuare la loro istruzione, con o senza figli. Per le coppie, una divisione del 70 percento ciascuno è l’ideale: è giusto e ha senso dal punto di vista fiscale.

Congedo di maternità

Trascorrere i primi mesi con il bambino è importante e bello. Durante il congedo di maternità, tuttavia, dopo 14 settimane i contributi non vengono più versati automaticamente nella cassa pensioni. È possibile colmare questa lacuna. Per ulteriori informazioni consulti la nostra guida Previdenza durante il congedo non pagato

Pianifichi il ritorno al lavoro in anticipo
Anche il ritorno al lavoro dopo il congedo di maternità può essere una sfida. Rimanga in contatto con il Suo datore di lavoro durante il congedo di maternità e pianifichi il Suo ritorno in anticipo. Dovrebbe inoltre chiarire l’assistenza per la custodia dei bambini in tempo utile. Non sottovaluti le Sue capacità.

Casalinga e lavoro part-time

Come casalinga, cerchi un guadagno secondario: guadagnare soldi come casalinga e madre è importante per prevenire la povertà in età avanzata. Con un lavoro a tempo parziale, non solo ha un reddito proprio, ma previene anche lacune previdenziali che difficilmente possono essere colmate in seguito con più lavoro. 

Piano per la separazione
Anche se ora è felice con il Suo partner, non può escludere un divorzio. In questo caso, improvvisamente dovrà provvedere da sola al Suo sostentamento. Anche come madre single, dovrebbe lavorare se ne ha l’opportunità.

Consiglio 2: eviti le lacune

Lacune AVS

Se non versa contributi AVS per un anno, sorgono delle lacune. Per ogni anno di contribuzione mancante, la rendita viene ridotta di 1/44, che si tratti di uomo o donna. A causa di soggiorni all’estero è possibile che non si sia versato alcun contributo AVS. Ordini al più presto il Suo estratto AVS per avere una panoramica della Sua attuale situazione finanziaria. Se necessario, può ancora pagare i contributi mancanti e colmare le lacune. Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Pagare l’AVS come casalinga
È una casalinga sposata? Se Suo marito versa abbastanza nell’AVS (almeno il doppio del contributo minimo), è esonerata dall’obbligo di contribuzione. Tuttavia, non appena Suo marito andrà in pensione, come casalinga dovrà versare contributi all’AVS per evitare una lacuna AVS. 

Età di pensionamento per le donne in Svizzera

Quando vanno in pensione le donne? L’età pensionabile per le donne in Svizzera è attualmente di 64 anni. Se la riforma entrerà in vigore nel 2023, la nuova età AVS per le donne in Svizzera sarà portata a 65 anni. Tuttavia, contro la riforma AVS vi sono dei referendum. Nell’Appello per le pensioni delle donne si dice che l’aumento dell’età AVS equivale a una riduzione della rendita. Questo è ingiusto perché le donne sono discriminate durante tutta la loro vita lavorativa.

Lacune nella previdenza professionale

Per le donne, l la cassa pensioni è un fattore importante nella previdenza per la vecchiaia. Nell’ambito della LPP, il divario previdenziale di genere è del 44 percento. Com’è la situazione del Suo secondo pilastro? Studi il Suo estratto conto dell’istituto previdenziale e richieda una consulenza per capirlo correttamente. In ogni caso, ha senso integrare la cassa pensioni con ulteriori contributi di risparmio.

Versare alla cassa pensioni come casalinga
Si prende cura della famiglia? La rendita per casalinga comprende l’AVS e le eventuali prestazioni della cassa pensioni. Tuttavia, le prestazioni della cassa pensioni insieme alla rendita AVS spesso non sono sufficienti a coprire il costo della vita. A seconda della Sua situazione finanziaria, la previdenza libera 3b può essere d’aiuto.  

Cassa pensioni dopo il divorzio
Vuole chiedere il divorzio? In caso di divorzio in Svizzera, la cassa pensioni viene divisa. Riceverà quindi metà del denaro della cassa pensioni del Suo partner che è stato guadagnato durante gli anni del matrimonio e viceversa. Dopo il divorzio, tuttavia, Lei sarà l’unica responsabile dei Suoi contributi LPP. Il riscatto di contributi nella cassa pensioni dopo il divorzio può avere senso.

Salario minimo
Il salario è assicurato nel secondo pilastro solo se viene raggiunto il salario minimo della cassa pensioni, che attualmente è di CHF 21’510.00. Ha due lavori part-time? Chieda a entrambi i datori di lavoro se può assicurare il salario complessivo con una cassa pensioni.

Deduzione di coordinamento
Lavora part-time? Chieda al Suo datore di lavoro se il Suo lavoro a tempo parziale viene preso in considerazione nella trattenuta di coordinamento nella Sua cassa pensioni. Pax offre ai datori di lavoro la possibilità di adattare la trattenuta di coordinamento al tasso di occupazione o di rinunciarvi. Ciò consente di risparmiare più avere di previdenza.
 

Previdenza privata

Il terzo pilastro è spesso trascurato. Tuttavia, è importante per poter mantenere il consueto tenore di vita nella vecchiaia. Paghi regolarmente in uno o più conti del pilastro 3a con un ordine permanente. 

Previdenza privata per casalinghe
È casalinga e madre? Si metta d’accordo con il Suo partner affinché provveda per Lei al pilastro 3b. I versamenti nel pilastro 3b aumentano il Suo avere di previdenza a lungo termine. Sono una parte essenziale della previdenza di vecchiaia per le casalinghe.

3° pilastro in caso di divorzio e convivenza
Cosa succede con il terzo pilastro in caso di divorzio? Se non ha concordato la separazione dei beni, l’avere del terzo pilastro che ha maturato durante il matrimonio sarà diviso tra i due coniugi. 

3° pilastro in caso di concubinato

In linea di principio, i partner non hanno diritto al capitale accumulato nella previdenza vincolata (pilastro 3a) del partner di concubinato deceduto. Il partner di concubinato superstite può far valere diritti se negli ultimi cinque anni ha convissuto con il partner deceduto oppure è obbligato al mantenimento di uno o più figli. Le pretese devono essere comunicate per iscritto all’istituto previdenziale. In questo caso, il partner di concubinato si trova allo stesso livello dei discendenti nell’ordine dei beneficiari.

È raccomandabile includere il partner di concubinato nell’assicurazione sulla vita della previdenza libera (pilastro 3b). Lì il beneficiario può essere scelto liberamente nel rispetto delle porzioni legittime previste dal diritto successorio. A tale proposito, legga ulteriori informazioni.
 

Consiglio 3: resti finanziariamente indipendente dal Suo partner

Le donne spesso diventano finanziariamente dipendenti dal loro partner optando per un lavoro familiare non retribuito o un lavoro a tempo parziale dal 20 al 40 percento. Questo modello funziona solo se la coppia rimane insieme dopo il pensionamento. 

Divorzio e previdenza di vecchiaia
In caso di divorzio, in Svizzera avviene la divisione del patrimonio. Vi è anche una compensazione finanziaria per il capitale previdenziale: la moglie riceve metà del denaro della cassa pensioni che il marito ha guadagnato durante il matrimonio e viceversa. Cosa accade in seguito, da che momento deve tornare a lavorare la donna? Dopo il divorzio, Lei è responsabile del Suo sostentamento. Quindi condivida la custodia dei figli in modo equo con il Suo partner e lavori almeno al 50 percento.

Divorzio prima o dopo il pensionamento
In caso di divorzio, come donna di oltre 50 anni di età, dispone di poco tempo per colmare le lacune insorte; lo stesso vale per il Suo partner. In caso di divorzio dopo il pensionamento, la rendita di vecchiaia viene divisa al posto del capitale di rendita.
Braut wartend an einer Bushaltestelle
La previdenza finanziaria per le donne è spesso trascurata. Approfitti della consulenza previdenziale dei nostri esperti.

Non ci capisce nulla? La nostra guida La aiuterà a trovare le risposte giuste alle domande giuste.

Contatto generale

Contattateci. Siamo qui per voi.
info@pax.ch
+41 61 277 66 66

Lunedì a venerdì
08:00 – 12:00 ore
13:00 – 17:00 ore
Pax, Società svizzera di assicurazione sulla vita SA
Aeschenplatz 13
Casella postale
4002 Basilea

Downloads

Nel nostro Download Center potete scaricare le informazioni essenziali e i moduli.